venerdì 3 febbraio 2012

nVidia personal Xperience

Mi è capitato recentemente di scrivere questo post nella lista di supporto di ALID, l'associazione per le libertà informatiche e digitali di Genova di cui mi onoro far parte a livello di socio consigliere del Direttivo.
Poichè può essere utile anche a chi capita da queste parti (lunga vita e prosperità a te, o internauta ) lo posto anche qui.
Nulla di trascendentale, solo un po' di outing sulla mia personalissima -positiva- esperienza con Fedora e le schede grafiche nVidia.
Fedora, all'atto dell'installazione del S.O., dopo il detecting della scheda, installa di default dal repositorio base (cioè dal CD/DVD di installazione) il xorg-x11-drv-nouveau attualmente stabile e giunto alla versione 0.0.16-24.20110324git8378443 per la release 15 e 0.0.16-27.20110720gitb806e3f per la 16; sempre nel repo base si trova il nvclock (0.8-0.11) utility per l'overclocking della scheda.

Per ciò che riguarda il driver proprietario, da quando sono stati riuniti i repository Dribble, Freshrpms e Livna in RPMFusion free e non-free (2007) con i relativi repo updates, la comunità Fedora, nel non-free + updates, mette a disposizione per l'installazione:
  • il driver proprietario xorg-x11-drv-nvidia-173xx (173.14.31) (presente solo fino alla fc15) e valido per la serie Geforce 5 e similari, o più vecchie, con la relativa libreria xorg-x11-drv-nvidia-173xx-libs
  • il driver proprietario xorg-x11-drv-nvidia (280.13.1 per la fc15 e 290.10.1 per la fc16) entrambi validi per la serie Geforce 6 o più recenti, con la relativa libreria xorg-x11-drv-nvidia (analoga in versione)
  • il pacchetto nvidia-xconfig (1.0-9 fc15; 1.0-11 fc16) (x configuration file editor)
  • il pacchetto nvidia-settings (1.0-11 fc15; 1.0-13 fc16), tool per la configurazione del driver proprietario
  • la libreria libXNVCtrl (169.12.5 fc15-16) che fornisce le API NV-CONTROL per la comunicazione con il driver proprietario
  • il modulo nvidia adatto al kernel in uso: ad es. per il kernel 3.2.2-1.fc16.x86_64 (attualmente l'ultimo in rilascio) è presente, e deve essere installato, il modulo kmod-nvidia-3.2.2-1.fc16.x86_64
Fedora mantiene in vita, cioè aggiorna, una release per ca 18 mesi, e fa uscire una nuova release ogni sei mesi. Poichè nell'arco di vita di una release si hanno mediamente ca 6-7 aggiornamenti di kernel, e poichè ad ogni rilascio di nuovo kernel la scheda ha bisogno che sia installato il relativo modulo kernel corrispondente, è necessario sia installato il pacchetto che mantiene aggiornato il modulo, e cioè il kmod-nvidia o il più consigliato akmod-nvidia, del tipo correlato al driver installato (173xx o 280 o 290).

Per mia esperienza personale, sia i drivers proprietari che i nouveau si sono mostrati sempre molto stabili (li ho verificati su molte piattaforme e con vari modelli di nVidia, fra cui la mitica Geforce 7600 256, la 8600 GT 512, la GTX 260 2gb, la Quadro, e tante altre) ma mostrano fra loro una palese reciproca antipatia.

Un guru di Fedora che seguo molto su Fedoraforum, tale Leigh123Linux (avete presente il classico tipo che ti fa inc****re perchè praticamente non sbaglia mai? beh, è lui...) , anche conosciuto come DNMouse ed autore di Autoplus per l'installazione di molte features interessanti, redige sistematicamente una guida per la corretta disinstallazione dei nouveau e relativa installazione dei driver proprietari, che a mio parere va seguita pedestremente e senza interpretazioni personali, pena il blinking del cursore in init 3 al boot (che per noi niubbi è l'init del crash del server X     ^__^     )

Qui le istruzioni per le release più recenti
Pochi passaggi semplici (una volta erano più complessi) per un'installazione indolore.


I driver proprietari sono nettamente, e direi ovviamente, più performanti, quindi, a prescindere da discorsi di principio (open source o meno) sono da consigliare per chi vuole avere prestazioni adeguate ad un utilizzo che richieda maggiore stress (e magari riconoscimento completo delle features della scheda).

Sotto il profilo delle problematiche incontrate, quelle degne di nota a mio parere sono:
  • a volte il modulo kernel nvidia viene messo nel repositorio con un po' di ritardo rispetto all'aggiornamento del kernel vero e proprio; in questo caso, se non si ha un kernel precedente già munito di kmod, o si disinstalla il proprietario e si reinstalla il nouveau, o si attende fiduciosi ^__^  ;
  • instabilità dovuta ad errata installazione del driver proprietario (inadeguato rispetto alla scheda presente);
  • instabilità dovuta alla errata od inadeguata disinstallazione del nouveau. NB sconsiglio di perdere tempo a settare l' Xorg.conf a manina: meglio disinstallare tutti i driver grafici da linea di comando ed installarne uno per volta, disinstallandolo e riavviando se qualcosa non va;
  • problematiche hardware (più frequenti di quanto si pensi), ed in particolare:
    • schede non perfettamente fissate nella loro sede nei PC desktop, che ad un certo punto si muovono quanto basta da fare cattivo contatto con i pin dello slot;
    • LA POLVERE, davvero micidiale, soprattutto con schede attive (cioè con ventole); una buona pulizia sistematica, meglio se con soffiatura a pressione ed aspirazione, dell'interno del PC ed in particolare del device in questione (e questo vale anche per i notebook) spesso risolve situazioni apparentemente inestricabili;
    • l'alimentatore invecchiato, magari pieno di polvere, che non eroga più l'energia sufficiente (la scheda grafica è il componente che consuma più energia in assoluto nel pc);
    • l'alimentatore che diventa inadeguato in potenza in caso di upgrade della scheda.
Beh, è un buon inizio. Se avete consigli su come irrobustire il post non fatevi problemi.
Buona nVidia  :-)

martedì 29 novembre 2011

YaCy

Una di quelle cose che potrebbe ingenerare un vero terremoto nel web.

Un motore di ricerca libero (licenza GPL), aperto (codice Java open source) decentralizzato (tecnologia peer to peer), flessibile, configurabile, che si installa con facilità e gira nel browser preferito.

Ed è, soprattutto, rispettoso della privacy, perchè non traccia i gusti degli utenti per proporre pubblicità su misura.

E' YaCy :-)